Storia di Sabrina

Uno dei momenti più duri, della nostra storia con nostra figlia Sabrina – nonostante le crisi convulsive, il ritardo psicomotorio, le infezioni ricorrenti – è stato quando, all’asilo, non riusciva a relazionarsi con gli altri bambini. Andava loro vicino e stava lì…. Non sapeva cosa fare, non sapeva come continuare a relazionarsi, non sapeva giocare, non sapeva parlare….. Però Sabrina ha un carattere molto forte, anche a detta delle maestre, e questo le ha permesso di superare molte difficoltà e di fare dei progressi inimmaginabili, vista la sua malattia.

Quando le crisi sono sotto controllo il suo sviluppo cognitivo procede bene: è una gioia immensa sentirla leggere e ascoltarla parlare con i suoi compagni.

Mamma Gabriella